SERATA BENEFICA ROTARY A FAVORE DELLE FAMIGLIE BISOGNOSE PRESENTATA LAPIDE DEDICATA AD IRENEO ALEANDRI
Lunedì 25 Maggio 2015 15:12

ROTARY TEATRO EPIGRAFE foto 5Al teatro Feronia di San Severino Marche successo di pubblico per la serata di solidarietà curata dal Rotary di Tolentino e destinata alla raccolta fondi per le famiglie in difficoltà seguite dai servizi sociali dei comuni di Tolentino, San Severino Marche e Treia. Sul palco si è esibita la compagnia “Fabiano Valenti” con la commedia in dialetto “Basta che vòti!” di Fabio Macedoni, per la regia di Francesco Facciolli. Al termine la Copagri di Macerata, presieduta da Andrea Passacantando, ha offerto una degustazione di prodotti tipici. Nel corso dell’evento, al quale hanno preso parte anche il sindaco Cesare Martini ed il presidente del Rotary Tolentino, Alberto Caprioli, è stata presentata anche una lapide ricordo che la Simeg Marmi dell’imprenditore Oliviero Rotini con il Rotary, l’Ordine degli architetti di Macerata, rappresentato da Luca Maria Cristini ed il comune, hanno deciso di apporre sulla facciata di quella che fu la dimora di Ireneo Aleandri. Nel testo della lapide si legge: “In questa casa, acquistata con il fratello Giuseppe, chimico e qui produttore di eccellenti vetri, visse Ireneo Aleandri, illustre architetto settempedano progettista dello Sferisterio di Macerata che in patria lasciò opere di grande valore nel rinnovamento urbano neoclassico successivo al terremoto del 1799. La città natale e l’Ordine degli architetti della provincia di Macerata lo ricordano nell’anno 2015 duecentoventesimo anniversario della nascita celebrando il progetto del Feronia nel trentesimo della sua riapertura”.

 
IL ROTARY HA PARTECIPATO AL BICENTENARIO DELLA BATTAGLIA DI TOLENTINO
Domenica 10 Maggio 2015 15:20

ORGANIZZATO UN INCONTRO SULLA BATTAGLIA DOVE FU SCONFITTO MURATROTARY BICENTENARIO foto 6 1

Il Rotary di Tolentino ha partecipato ai festeggiamenti del Bicentenario murattiano della Campagna d’Italia. In occasione della ricorrenza ha organizzato un incontro all’Hotel 77 nel corso del quale sono state proiettate immagini e materiali inediti a duecento anni della Battaglia di Tolentino, campagna degli austriaci contro Murat nel 1815, considerata da molti storici come il primo scontro per l’indipendenza italiana. La battaglia vide protagonisti Gioacchino Murat re di Napoli ed il barone Federico Bianchi comandante dell’esercito austriaco. Dopo i saluti del presidente del Rotary di Tolentino, Alberto Caprioli, è intervenuto Evio Hermas Ercoli che si è soffermato su alcuni dettagli della battaglia evidenziando i motivi della sconfitta di Murat. E’ poi seguita una presentazione della battaglia facendo riferimento a fatti, eserciti, armi e tattiche di guerra di quel periodo storico da parte di Marco Attili dell’associazione Tolentino 815. E’ stato, infine, ricordato Paolo Scisciani, recentemente scomparso, artefice della rievocazione storica della Battaglia di Tolentino. Era presente la moglie, Patrizia Francioni Scisciani.

 
INTERESSANTE INCONTRO DEL ROTARY TOLENTINO SULLA SANITA’
Sabato 04 Aprile 2015 00:00

ROTARY GENGA CAPRIOLI LATINI foto 3Si è rivelato alquanto interessante l’incontro “Rotary sanità”, tenutosi l’altra sera all’Hotel 77 a cura del Rotary Tolentino, presieduto da Alberto Caprioli. Nel corso della serata Gianni Genga, direttore generale Asur Marche da oltre un anno e direttore sanitario in aspettativa all’ospedale di Macerata, ha illustrato le nuove opportunità e prospettive della sanità a livello regionale, lo stato di salute del settore in un momento di difficoltà dovuto al taglio delle risorse da parte dello Stato. “La nostra regione – ha detto - è una delle poche che ha resistito. Tre, comunque, sono le criticità che ho individuato anche parlando con i cittadini e cioè le liste di attesa, la situazione dei pronto soccorso dove bisogna aspettare delle ore, la complessità del nostro sistema sanitario pubblico. In Italia ci sono nove diversi contratti nella dirigenza medica.

Leggi tutto...
 
Il ROTARY DI TOLENTINO ALLE GIORNATE DI PRIMAVERA DEL FAI
Sabato 28 Marzo 2015 00:00

TANTI VISITATORI A PALAZZO BEZZI PARISANI ADOTTATO DAL ROTARYCAPRIOLI ALBERTO E MARIA PAOLA SCIALDONE foto

Il Rotary di Tolentino ha partecipato alle Giornate di primavera del Fai, Fondo ambiente italiano, nella provincia di Macerata. Il presidente del club tolentinate, Alberto Caprioli, ha preso parte ai diversi incontri che si sono tenuti durante la tre giorni dell’evento e quindi anche a Treia alla tavola rotonda “Che cosa fare di tanta bellezza? Ipotesi di valorizzazione delle testimonianze d'età napoleonica nelle Marche”, moderata dal capo delegazione Fai di Macerata Maria Paola Scialdone. Le giornate di primavera 2015 nel maceratese sono state una lunga maratona iniziata con il convegno scientifico introduttivo, “L'eredità napoleonica nelle Marche”, svoltosi alla sala Mari di palazzo Sangallo di Tolentino e continuata con le aperture straordinarie gestite da volontari Fai di villa Tusculano ad Appignano, villa Valcampana a Treia, villa Eugenia a Civitanova Marche, palazzo Torri a Macerata e di un museo pubblico, palazzo Bezzi Parisani, dove fu firmato il trattato di Tolentino.

Leggi tutto...
 
INTERESSANTE CONVEGNO DEL ROTARY SULL’ECONOMIA
Giovedì 12 Marzo 2015 14:14

ROTARY PRESIDENTI ECONOMIA foto 12Si è rivelato alquanto interessante l’incontro organizzato dal Rotary Tolentino con i club di Camerino, Macerata e “Matteo Ricci” di Macerata per discutere del futuro dei distretti marchigiani. All’aula magna dell’Università di Macerata, alla presenza del rettore Luigi Lacchè, l’altra mattina si sono susseguiti relatori d’eccezione, sollecitati dal giornalista Carlo Cambi, per dibattere sul futuro per i distretti industriali.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 12

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito