Commissioni 2013/2014

 


Commissione

Presidente

Vicepresidente

Sottocommissione

Componente

 

 

 

 

 

 

 

Amministrazione

 

 

 

 

 

 

 

SINCINI Francesca

 

 

 

 

 

 

 

LOSEGO Francesco

Programma di Club

 

GENNARO Leonardo

 

Comunicazioni di Club

 

ROTINI Oliviero

Sito Web

 

MAZZOCCHETTI Fabio

Partecipazione

 

CIARPELLA Ovidio

Affiatamento

 

LAMBERTUCCI Francesco

 

 

 

 

 

Effettivo

 

 

 

 

 

COMPAGNUCCI

Leonardo

 

 

 

 

 

ZAGANELLI Giorgio

Reclutamento

 

CRUCIANI Cesare

Conservazione

 

BALEANI Giampaolo

Orientamento ed Istruzione

 

RINALDI Aldo

Diversita’

 

RANIERI Benedetto

 

 

 

 

Pubbliche Relazioni

 

 

 

 

CRISTINI Luca Maria

 

 

 

 

MASSI Francesco

Relazioni con i media

 

PASSACANTANDO Carla

Pubblicita’ e marketing

 

CIURLANTI Marco

Strategia Web  media sociali

 

LOSEGO Ivan

 

 

 

 

 

 

 

Progetti

 

 

 

 

 

 

 

PASSACANTANDO Andrea

 

 

 

 

 

 

 

GOBBI Stefano

Professionale

 

CHIAVARI Aldo

Interna

 

BELLUIGI Franco

Internazionale

 

CAPPONI Franco

Nuove generazioni

 

QUACQUARINI Luca

Raccolta fondi per progetti

 

GENTILI Alfredo

 

 

 

 

Fondazione Rotary

 

 

 

 

CECI Domenico

 

 

 

 

PESARINI Gianluca

Polio

 

PERRI Paolo Francesco

Raccolta Fondi

 

ORTOLANI Anna Rita

Sovvenzioni

 

GENTILUCCI Alessandro

 

Rapporti Rotaract

 

PUPO Alessia

 

CRISTINI Maria Teresa

 

 

COMMISSIONE AMMINISTRAZIONE

 

Le attività di questa commissione sono rivolte all’efficace funzionamento del club, in modo che esso possa migliorare le condizioni di vita della comunità.

Per raggiungere tale scopo, sono convinta che sia indispensabile agire nell’etica più assoluta ponendo l’accento su ciò che è giusto, piuttosto che, su ciò che è conveniente.

 

L’anno rotariano  2013-2014, come i precedenti, prevede una serie di iniziative di spessore che verranno organizzate anche con lo scopo di aumentare l’affiatamento tra i soci. Il tutto sarà sempre anticipato da un’onesta e attenta analisi dei costi di realizzo, che tenterà di ottimizzare il rapporto tra numero di progetti portati a termine, con il minor dispendio di energie economiche necessarie a realizzarli.

Il coinvolgimento di alcune eccellenze locali, sarà utile alla valorizzazione del territorio e contemporaneamente ci darà modo di concentrare più risorse per gli eventi in programma, senza comunque trascurare le iniziative e i progetti del nostro Distretto 2090, del Rotary e della sua Fondazione.

 

La comunicazione è un altro compito di questa commissione. Per rendere il lavoro più efficace, la commissione che presiedo si relazionera’ periodicamente con la Commissione Pubbliche Relazioni e continuera’ ad incoraggiare l’utilizzo della rete internet.

Con l’aiuto dei soci più esperti in informatica, saranno periodicamente aggiornati sia il rinnovato sito web www.rotarytolentino.org sia il profilo Facebook, in modo da aumentare la promozione dei progetti e delle attivita’ di club, ad un costo pressoché nullo.

Inoltre con la fattiva collaborazione dell’addetto stampa confermeremo l’utile pubblicazione delle news che verranno distribuite ai soci in occasione delle conviviali e faremo in modo che la presenza sugli organi di stampa sia equilibrata e principalmente finalizzata alla diffusione delle attivita’ di service affettuate dal Club nonche’ delle conviviali finalizzate all’arricchimento culturale e sociale del territorio.

 

Non mancherà il nostro contributo per quanto riguarda l’affiatamento all’interno del Club e ci preoccuperemo di creare contesti tali da consentire il miglioramento dello stesso, ad esempio incentivando la rotazione nell’assegnamento dei posti a tavola.

 

Alcuni obblighi amministrativi, infine, verranno svolti in concerto con il Prefetto ed il Segretario, mentre, per quanto riguarda le quote associative avvieremo una intenso dialogo con il Tesoriere.

 

IL PRESIDENTE

Francesca Sincini Morlupi

COMMISSIONE EFFETTIVO

L’anno che inizia si presenta molto impegnativo per quanto riguarda l’attività della nostra commissione.

La valutazione dei dati presentati in allegato e la precaria situazione economica che il nostro paese sta attraversando ci pone dubbi, riflessioni e ostacoli che vanno singolarmente considerati, analizzati, ed a cui vanno trovate delle risposte e soluzioni.

Un primo problema riguarda la sottocommissione per la conservazione dell’effettivo, in quanto nell’ultimo periodo il Club non ha avuto modo di compensare le fuoriuscite (6) con i nuovi ingressi (4), pertanto l’attuale organico si attesta a 58 soci.

Sicuramente si dovranno adottare delle strategie per rendere sempre più coinvolgente ed interessante l’attività di rotariano, sia come impegno attivo, sia nella organizzazione delle conviviali, cercando sempre la massima partecipazione dei soci ai programmi dell’anno in modo che si sentano in ogni momento gratificati ed artefici delle attività.

Solitamente il nostro club si distingue per l’ottima qualita’ delle proprie conviviali e non si dovrà quindi abbassare l’attenzione a questo riguardo, anche se in effetti, le defezioni piu’ recenti hanno riguardato in parte motivazioni famigliari ed in parte economiche  non riguardanti quindi la vita del club.

Per quanto concerne la sottocommissione del reclutamento, si dovranno stimolare i soci ad individuare nuove adesioni, invitando più assiduamente alle conviviali amici e conoscenti, potenziali nuovi rotariani, che abbiano come requisito la generosita’, l’attitudine al servire ed il piacere dello stare insieme in amicizia.

In ordine alle classifiche dobbiamo migliorare quelle relative all’insegnamento e nella fattispecie attingendo nel mondo universitario, ma anche nel commercio e soprattutto nell’artigianato settore per il quale ci proponiamo di favorire almeno un nuovo ingresso nell’anno rotariano in corso.

A tale proposito, nel recepire una delle indicazioni distrettuali, se del caso, ci preoccuperemo di valutare e di sottoporre al Club proposte di reintegro di soci che per argomentati motivi di causa maggiore non hanno potuto onorare con regolarita’ il versamento delle quote annuali verso il Club.

Le sottocommissioni orientamento, istruzione e diversità,  sicuramente proporranno una conviviale che ben informerà e ricorderà ai nostri soci il grande impegno del Rotary in campo internazionale, ma anche distrettuale, non dimenticando quante cose buone si stanno già facendo nella consapevolezza che a non pochi soci, ancora sfuggono le potenzialità  della nostra grande organizzazione.

 

IL PRESIDENTE

Leonardo Compagnucci

COMMISSIONE FONDAZIONE ROTARY

La commissione “Fondazione Rotary” ha come scopo quello di individuare, promuovere e realizzare iniziative e progetti per la raccolta di fondi per la Rotary Foundation. Tale raccolta si avvarrà di contributi finanziari o del ricavato di alcuni progetti.

Tale raccolta, in anni di crisi economica come quelli che stiamo vivendo, si prevede possa non essere di facile realizzazione, e tantomeno per importi importanti.

Ciò nonostante sarà impegno del ns. club aumentare la contribuzione media per socio rispetto a quella degli anni precedenti cercando di raggiungere la quota di 75 euro a socio per l’anno corrente.

Fra i vari progetti, la cui finalità è quella di reperire fondi, i componenti della Commissione  sono impegnati nella organizzazione, sia di rappresentazioni teatrali, sia di manifestazioni sportive alle quali parteciperanno personaggi di spicco che possano fare da richiamo per avere un pubblico pagante numeroso.

A tale proposito e’ allo studio l’organizzazione di due serate in un teatro l’una a San Severino con uno o più gruppi musicali locali degli anni 60 avendo gia’ la disponibilita’ della Direzione ad inserire tale rappresentazione nel programma del teatro Feronia ottenendo cosi’ l’abbattimento dei costi pubblicitari, l’altra presso il Teatro di Treia per il quale stanno dando adesione artisti locali ma noti al grande pubblico nel mondo della lirica e della rappresentazione teatrale.

Le commissione si impegnera’ a reperire fondi anche per sovvenzionare la  Polio Plus al fine di   rispondere alla sfida per l’eradicazione completa della poliomielite nel mondo lanciata dal Rotary e successivamente supportata dalla Fondazione Bill e Melinda Gates che hanno stanziato 350 milioni di dollari, ai quali la Rotary Foundation dovra’ replicare con 200 milioni di dollari.

 

IL PRESIDENTE

Domenico Ceci

COMMISSIONE PROGETTI

 

Il programma delineato scaturisce da una sintesi tra le iniziative volute dal Presidente Daniele SPARVOLI ed il fattivo contributo del Consiglio Direttivo.

La presente Commissione ha ora l’arduo compito di delineare e pianificare i progetti di “service” che il Club intende svolgere nell’arco dell’anno. Per l’importanza del ruolo, tale Commissione lavorera’ in sintonia con le altre Commissioni e coinvolgera’ tutti i soci che avranno stimoli a mettersi al servizio del Club.

 

I progetti sono realistici e concretizzabili nonche’ conformi ai dettami ed agli indirizzi del nostro Governatore e del Presidente Internazionale, inoltre da anni il nostro club sta cercando di guardare sempre più con attenzione al territorio in cui si inserisce e vuole svolgere un ruolo da protagonista nella vita sociale della comunità. Ecco il perché di progetti finalizzati agli impegni internazionali del Rotary ma progressivamente legati al territorio e alle esigenze dello stesso. L’elemento positivo è che gli interventi di ogni anno vengono decisi e pianificati nel medio lungo periodo, questo per concentrare e concretizzare al meglio i progetti.

 

I principali settori di intervento saranno LA SALUTE, I BISOGNI PRIMARI, LA CULTURA ED IL TERRITORIO :

 

  • la salute, in particolare nei riguardi dei piu’ giovani attraverso il progetto ormai consolidato del “Tirotary” che permettera’ lo screening della funzionalita’ tiroidea negli adolescenti delle scuole medie e superiori del territorio. Il progetto nato nel 2009 con una madrina di eccezione, Maria Grazia Cucinotta, continua senza sosta ed ha coinvolto anche altri club del distretto. Nel corrente anno si prevede lo screening di circa 400 studenti delle scuole medie di alcuni Comuni insistenti nel territorio di competenza del Club.

Il progetto “Wine Corner” finalizzato alla diffusione della cultura del buon vino regionale e che coinvolgera’ il club durante tutto il corso dell’anno consentira’ un’asta o una lotteria benefica dei migliori vini marchigiani il cui ricavato sara’ destinato all’ AOM Associazione Oncologica Maceratese.

 

  • I bisogni primari, il periodo di crisi che stiamo vivendo evidenzia sempre più famiglie in difficoltà non abituate a questo stato e per questo sarà attivato un fondo economico ed un progetto dal nome “NOI CI SIAMO!” che si distinguera’ in una serie di iniziative volte ad alleviare il disagio economico emergente che caratterizza anche il nostro territorio. Alcuni esempi:

“SCUOLA SERENA!!” il progetto e’ finalizzato alla distribuzione di kit per la scuola primaria e secondaria (zaini, quaderni, accessori) e destinata ad alunni e studenti meritevoli le cui famiglie stanno vivendo un periodo di grave difficolta’ economica. A tale proposito e’ in atto una collaborazione con i servizi sociali e con alcune associazioni specializzate (Sermit).

“COLLETTA ALIMENTARE: FAI LA TUA DONAZIONE, IL ROTARY LA RADDOPPIA!!” insieme ai ragazzi del Rotaract si effettueranno delle collette alimentari in collaborazione con i centri commerciali del territorio da destinare a famiglie in emergenza. Il quantitativo raccolto verrà raddoppiato in termini di valore dal Club.

“PAGAMENTO DELLE UTENZE DOMESTICHE” anche in questo caso verranno destinate alcune somme per il pagamento delle utenze a persone in difficoltà. Naturalmente il tutto di concerto con i servizi sociali e le associazioni specializzate.

Il fondo “NOI CI SIAMO!” verra’ alimentato attraverso varie iniziative di service, prima delle quali il torneo triangolare di calcio nazionale cantanti-attori, nazionale vecchie-glorie e tolentino old stars che si terra’ nel mese di settembre.

 

  • Ø La cultura ed il territorio attraverso il restauro di importanti suppellettili di una delle Sale Napoleoniche e cioe’ della Sala dei Quadri di Palazzo Bezzi-Parisani. Con questo intervento il Rotary si porta avanti con il progetto di “adozione” del Palazzo e l’inaugurazione dei restauri prevista per la primavera 2014 consentira’, in accordo con il Comune di Tolentino l’ufficializzazione della adozione. Un intervento che ha dato e darà un positivo impulso a tutto il settore culturale ed economico della città. Sembra anacronistico investire nella cultura in questo periodo, certo con la cultura non si mangia, ma con l'ignoranza nemmeno come ha sostenuto il premio Nobel Dario Fo : La cultura non si mangia? È un’idea meschina e ottusa: non si vuole capire che una mente, un corpo senza cultura è come un vaso vuoto. È proprio nei momenti di crisi che bisogna ridare cultura”. Il Rotary sara’ inoltre co-sponsor della messa in scena de “la gitana” al Castello della Rancia produzione interamente locale e di grande spessore nel settore lirico-teatrale.

Altre attivita’ rotariane che caratterizzeranno l’anno in avvio saranno :

 

  • L’alfabetizzazione con il progetto “mamme a scuola” grazie al contributo di alcune insegnanti rotariane in pensione e con l’obiettivo di aiutare le mamme straniere dei figli che hanno difficolta’ a scuola con la lingua italiana e di favorire l'integrazione tra diversi popoli.

 

  • I giovani ed il lavoro l’attuale emergenza in questo settore ci spinge a programmare un forum riservato a giovani diplomandi  o laureandi i cui docenti, professionisti od imprenditori rotariani illustreranno per passi sintetici peculiriata’ dei mestieri emergenti e modalita’ per avviare una piccola impresa od un lavoro autonomo in particolare nel settore artigianale.

 

  • Il territorio viviamo nel più bel paese del mondo (non a caso ogni turista che s'incontra  definisce il nostro paese “un museo a cielo aperto”) ma noi siamo i primi a non essere consapevoli delle ricchezze che abbiamo. Ricchezze che se promosse adeguatamente possono fare da volano ad un nuovo sviluppo economico (si pensi alla potenzialità di un sistema in rete fatto di prodotti tipici, cultura, enogastronomia, turismo, agricoltura). Da quest'anno vogliamo essere ambasciatori del nostro territorio promuovendo alcune eccellenze. L'esempio sarà quello di istituire un “wine corner” nel quale verranno invitate le migliori aziende vitivinicole dove presenteranno le loro primizie.

 

  • Il convivio e gli interclub previste conviviali in cui i soci si traformeranno in cuochi o camerieri e si sfideranno nell’arte culinaria e di banqueting, previste inoltre conviviali comuni con club amici e limitrofi, un viaggio culturale nella citta’ di Cremona sotto la guida del Club gemellato di Piadena, Oglio, Chiese ed uno enogastronomico a Norcia per la sagra del tartufo sotto la guida del Rotary locale.

 

  • Raccolta Fondi una delle attività principali sarà quella di raccogliere fondi attraverso i progetti da realizzare per questo si prevedono una serie di iniziative ed eventi (preferibilmente a costo zero) volti proprio a questo . Alcuni esempi :

“Trofeo Rotary - Noi ci siamo ” -  triangolare di calcio tra la nazionale attori-cantanti, vecchie glorie nazionali e tolentino old stars.

Asta o lotteria  benefica dei vini raccolti con il “wine corner”.

Rappresentazione al teatro Feronia con la riscoperta di un gruppo in voga negli anni 60-70.

Rappresentazione al teatro di Treia impostata su una esibizione lirica o teatrale.

Vendita teli da mare Rotary in occasione delle due conviviali d’estate.

Lotteria natalizia.

Colletta alimentare.

 

Quanto sopra contribuira’ anche ad onorare gli impegni distrettuali e quelli della Fondazione Rotary quali Polioplus, Campus Disabili,  Corso di Informatica per ipovedenti e la partecipazione al Ryla.

 

IL PRESIDENTE

Andrea Passacantando

 

COMMISSIONE PUBBLICHE RELAZIONI

 

Il compito della Commissione Pubbliche Relazioni, è quello di far conoscere il Rotary, la sua organizzazione, i suoi valori, le sue finalità, i suoi progetti, i risultati raggiunti; comunicare efficacemente ciò che viene fatto e farlo percepire nella maniera adeguata. Ciò anche per disarticolare quella visione distorta del Rotary diffusa nell’opinione pubblica che sovente la percepisce come associazione finalizzata principalmente alla convivialità, relegandola al ruolo di circolo elitario e chiuso.

 

Per sfatare queste errate convinzioni è necessario adottare una strategia tesa ad incrementare la comunicazione delle proprie finalità e del proprio operato nel modo più corretto e trasparente. Un’azione efficace di comunicazione dovrà agire in molteplici direzioni e dovrà coinvolgere una pluralità di soggetti, a partire dai mass media, che andranno informati costantemente sui programmi e con resoconti circa le attività del Club, con particolare attenzione, non tanto alle attività interne al club, ma alla divulgazione dei progetti che hanno finalità collettiva e destinata alla raccolta fondi per la salute come ad esempio il progetto Tirotary ed il sostegno all’Associazione Oncologica Maceratese del Prof. Latini, al sociale come ad esempio l’aiuto per i giovani e meritevoli studenti le cui famiglie non hanno la possibilita’ di sostenere acquisti finalizzati alla didattica a scuola, alla conservazione e recupero del patrimonio storico culturale come l’intervento di restauro a palazzo Bezzi.

 

Sul fronte pubblico andranno curati i rapporti con le autorità civili e religiose, i rappresentanti degli istituti formativi, le forze dell’ordine, le associazioni di categoria, le associazioni culturali e benefiche.

 

Sul fronte Istituzionale rotariano non andranno trascurati gli organi e le commissioni distrettuali, gli altri Club, il Rotaract, le altre organizzazioni di service, mentre sul fronte interno del Club, ferma restando la necessità di mantenere un’efficace comunicazione con i soci attivi, si dovrà tentare di riallacciare i rapporti con i soci meno assidui, curando poi i rapporti con i coniugi dei soci defunti e con coloro che abbiano ricevuto onorificenze da parte del nostro Club infine con chi ha partecipato ad attività legate al nostro Club o ad attività di formazione rotariana.

 

Collaboreremo anche con la nostra commissione per potenziare il rinnovato sito internet mettendo a disposizione i migliori contenuti elaborati dando ad esso una maggiore visibilità, valutando l’opportunità di proporne il linkaggio su portali di rilievo territoriale, oltre che una sempre maggior conoscenza ai Soci: è essenziale che esso diventi strumento principale di comunicazione, rendendone con tempestività aggiornati i contenuti su tutte le attività e i programmi del Club.

 

IL PRESIDENTE

Cristini Luca Maria

COMMISSIONE AMMINISTRAZIONE

Le attività di questa commissione sono rivolte all’efficace funzionamento del club, in modo che esso possa migliorare le condizioni di vita della comunità.

Per raggiungere tale scopo, sono convinta che sia indispensabile agire nell’etica più assoluta ponendo l’accento su ciò che è giusto, piuttosto che, su ciò che è conveniente.

L’anno rotariano 2013-2014, come i precedenti, prevede una serie di iniziative di spessore che verranno organizzate anche con lo scopo di aumentare l’affiatamento tra i soci. Il tutto sarà sempre anticipato da un’onesta e attenta analisi dei costi di realizzo, che tenterà di ottimizzare il rapporto tra numero di progetti portati a termine, con il minor dispendio di energie economiche necessarie a realizzarli.

Il coinvolgimento di alcune eccellenze locali, sarà utile alla valorizzazione del territorio e contemporaneamente ci darà modo di concentrare più risorse per gli eventi in programma, senza comunque trascurare le iniziative e i progetti del nostro Distretto 2090, del Rotary e della sua Fondazione.

La comunicazione è un altro compito di questa commissione. Per rendere il lavoro più efficace, la commissione che presiedo si relazionera’ periodicamente con la Commissione Pubbliche Relazioni e continuera’ ad incoraggiare l’utilizzo della rete internet.

Con l’aiuto dei soci più esperti in informatica, saranno periodicamente aggiornati sia il rinnovato sito web www.rotarytolentino.org sia il profilo Facebook, in modo da aumentare la promozione dei progetti e delle attivita’ di club, ad un costo pressoché nullo.

Inoltre con la fattiva collaborazione dell’addetto stampa confermeremo l’utile pubblicazione delle news che verranno distribuite ai soci in occasione delle conviviali e faremo in modo che la presenza sugli organi di stampa sia equilibrata e principalmente finalizzata alla diffusione delle attivita’ di service affettuate dal Club nonche’ delle conviviali finalizzate all’arricchimento culturale e sociale del territorio.

Non mancherà il nostro contributo per quanto riguarda l’affiatamento all’interno del Club e ci preoccuperemo di creare contesti tali da consentire il miglioramento dello stesso, ad esempio incentivando la rotazione nell’assegnamento dei posti a tavola.

Alcuni obblighi amministrativi, infine, verranno svolti in concerto con il Prefetto ed il Segretario, mentre, per quanto riguarda le quote associative avvieremo una intenso dialogo con il Tesoriere.

IL PRESIDENTE

Francesca Sincini Morlupi
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito