Commissioni 2012/2013

Commissione

Presidente

Vicepresidente

Mansioni/Sottocommissione

Componenti e durata

Past president

Franco Belluigi

 

Consultiva

Tutti i past President

 

Amministrazione

 

Giuliana Salvucci

 

Francesca Sincini

Azione interna-Programma

Massi Gentiloni Silveri

Ortolani Annarita

Presenze

Micozzi Ivo

Ballini Roberto

 

 

 

 

Effettivo

 

 

 

 

Alberto Caprioli

 

 

 

 

 

Classifiche effettivo

Ciurlanti Marco

 

Sviluppo effettivo

Rinaldi Aldo

Bonanno Rita

Sincini Francesca

Informazione rotariana,affiatamento e inserimento nuovi soci

Pasquali Matteo

 

 

 

 

 

 

Fondazione Rotary

 

 

 

 

 

 

Domenico Ceci

 

 

 

 

 

 

 

Scambi gruppi di studi

Passacantando Andrea

Ballini Roberto

Fondo permanente

Gentilucci Alessandro

 

Polio Plus

Gobbi Stefano

Pasquali Matteo

Dichiara Gino

Borse di studio

Perri Francesco

Lambertucci Francesco

Sovvenzioni

Ortolani Annarita

 

Contributi annuali

Natali Graziano

Pesarini Gianluca

Zangheri Aurelio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alessia Pupo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Andrea Passacantando

 

Protezione Ambientale

Cristini Luca

Cruciani Cesare

Di Muzio Massimo

 

 

Sviluppo umano

Ranieri Benedetto

Ciarpella Ovidio

Caprioli Alberto

Nardi Fabio

 

 

Azione professionale

Chiavari Aldo

Menichelli Fabiola

Panata Francesco

Matteo Pasquali

 

Sviluppo della comunità

Cristini Maria Teresa

Massi Francesco

Ballini Roberto

 

Azione di Interesse pubblico

Gentili Alfredo

Ercoli Ivano

Neroni Antonella

 

 

Azione Internazionale

Ciurlanti Marco

Lambertucci Francesco

Losego Francesco

Marchionni Paolo

 

Giovani

Andrea Passacantando

Bonanno Rita

Mazzocchetti Fabio

Partner nel servire

Luzi Andrea

Domizi Antonio

Volontari rotariani

Salvucci Giuliana

Ortolani Annarita

Pubbliche Relazioni

Carla Passacantando

Ivan Losego

Pubbliche relazioni e bollettino

Matteo Pasquali

 

 

Commissione Effettivo

In armonia con il piano strategico 2012-2015, compito della Commissione sarà duplice:

  1. conservazione: favorendo l'aumento dell'effettivo qualificato.
  2. reclutamento: i nuovi soci portano nuove idee e nuove energie

Triplice l'azione delle Sottocommissioni:

  • la prima "Classifiche effettivo" si occuperà di aggiornare e controllare le classifiche e dindividuare se, nella realtà del club, la composizione dell'effettivo riflette tutti gli aspetti della comunità per cui potrebbero essere inserite, nell'organico del Club, nuove figure professionali in grado di apportare nuove esperienze e conoscenze;
  • la seconda "Sviluppo effettivo" avrà il compito di delineare le caratteristiche del socio ideale, l'eventuale numero di soci da inserire nel club, incoraggiare i soci a proporre potenziali candidati all'affiliazione ed assistere il consiglio direttivo nell'analisi dell'eleggibilità di tutti i candidati proposti per l'affiliazione;
  • la terza "Informazione rotariana, affiatamento ed inserimento nuovi soci" avrà il compito di stimolare ognuno di noi l'orgoglio di appartenenza ad una associazione che opera a livello internazionale in tutti i settori che necessitano di aiuti sia umanitari che economici; la commissione inoltre avrà il compito di favorire l'inserimento dei nuovi soci all'interno del Club, affiancando l'azione di guida (Tutor) del socio presentatore, organizzando specifiche riunioni, da realizzare in interclub, che permettano di far conoscere le finalità, gli obiettivi e l'organizzazione del Rotary partendo dai Club e passando in successione ai Distretti, al Consiglio centrale del R.I. e alla Segreteria.
Infine: affiatamento e assiduità, informazione e orientamento, coinvolgimento saranno assicurati ad una formazione continua utilizzando tutti gli strumenti messi a disposizione dal sito e tutti gli altri appuntamenti.

 

 

Il Presidente

Alberto Caprioli

 

Commissione per i progetti

Il motto ufficiale del Rotary e servire al cli sopra di ogni interesse personale.

Ogni rotariano ha quindi il dovere cli adoperarsi attraverso il servire per migliorare la qualità della vita nella comunità ove vive e lavora e nel mondo.

La commissione progetti pianifica, promuove e realizza tutte le attività del club, fornisce servizi alla comunità, essendo il braccio esecutivo per il raggiungimento degli obiettivi del club.

La commissione deve organizzare tutti i progetti annuali del club, al fine ultimo di concretizzare il concetto del servire come sopra indicato ed inteso.

Questa commissione di conseguenza cercherà, su indicazione di singoli soci, cli individuare ed affrontare singoli bisogni della comunità locale, con una valutazione realistica delle risorse disponibili.

Si cercherà di seguire specifici obiettivi e conseguire risultati misurabili.

Necessario, come già detto, la responsabilizzazione dei soci e dei destinatari dei progetti, in quanto tutti i contributi sono determinanti ed importanti.

Per la realizzazione di ogni progetto la commissione propone quindi:

  • uno studio preliminare finalizzato ad indivicluare le necessità reali dei beneficiari,
  • una fase di pianificazione e una valutazione finale.
  • una fase di verifica, ove necessario e possibile, di iniziative di raccolta fondi a sostegno del progetto ed un programma concreto cli servizio a cura dei soci.

Resta inteso che la commissione proseguirà sia i progetti pluriennali iniziati dal club negli anni precedenti che i progetti a favore della comunità di altri paesi, condivisi e sponsorizzati dal Distretto.

 

 

Di seguito una breve sintesi dei progetti indicati dai soci e comunque di interesse per l'anno rotariano di riferimento.

 

1) Tirotary

Responsabile del progetto il Dr. Stefano Gobbi.

Progetto quest'anno rivolto alle scuole medie dei territori limitrofi (es. Belforte del Chienti, Caldarola, Serrapetrona) . Molti gli scopi del progetto.

Controllare attraverso la gratuita prestazione di una équipe medica (composta anche da soci del club), la funzionalità tiroidea.

Lo screening avverrà direttamente presso gli istituti scolastici ed i dati verranno poi analizzati e rielaborati per finalità di studio scientifico.

Prevenzione e cura in una fase delicata quale quella dell'adolescenza.

 

2) Programma PolioPlus

Da più di 25 anni il Rotary è alla guida di questa iniziativa globale, volta alla eradicazione della Polio.

Sconfiggere questa malattia attraverso un modello di cooperazione tra pubblico e privato per il proseguimento di obiettivi umanitari.

Il club aderisce quindi a questo progetto internazionale e cercherà di promuovere iniziative di raccolta fondi e di sensibilizzazione sul tema.

 

3) Ryla - GSE

Forti delle esperienze degli anni passati, il club sensibilizzerà i giovani del territorio per partecipare al corso e cercherà altresì di promuovere un giovane meritevole nel GSE.

 

4) Campus disabili

Il progetto è finalizzato alla ospitalità in strutture turistiche estive di ragazzi ed adulti diversamente abili con accompagnatori.

Il club offrirà quindi il proprio sostegno sia da un punto di vista economico che con la presenza di soci, ove possibile, in una serata appositamente dedicata alla illustrazione e sensibilizzazione di questa tematica.

 

5) Corso di informatica per ipo e non vedenti

Altro progetto pluriennale aggregativo dei club delle Marche.

Il progetto vuole offrire una opportunità in più nel mondo del lavoro ed uno stimolo per rendersi maggiormente autosufficienti.

Il corso aiuta i non vedenti, tramite un operatore e strumenti specifici, a scrivere, leggere testi, navigare in internet, operare con sistemi informatici.

Chiaramente il club, al fine di ottimizzare i risultati in tale ambito, dovrà operare in sinergia con il distretto ed in particolare con la commissione dei Presidenti delle Marche.

 

6) La storia toccata con mano

È un progetto presentato e realizzato dai ragazzi dell'associazione Palio dei Castelli in collaborazione con la compagnia Grifone della Scala e consiste nell'ideazione, nella strutturazione, nell'organizzazione e nell'allestimento di un particolare museo composto d auna mostra evento basata sulla ricostruzione storica dei pezzi esposti e su attività laboratoriali che coinvolgono il visitatore rendendolo protagonista.

Il progetto è rivolto in maniera particolare ai bambini della scuola d'infanzia ed agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, con percorsi guidati specifici anche per adulti e ragazzi diversamente abili.

È in sintesi un museo interattivo e plurisensoriale ove il visitatore potrà interagire con gli oggetti esposti, maneggiarli studiarli.

 

7) Progetto esperienze diversificate - Caritas e parrocchia San Catervo di Tolentino

La finalità generale del progetto, attuato in collaborazione con la Caritas di Tolentino, è sostanzialmente quello di aiutare i giovani, sollecitando una attenzione particolare ai loro bisogni ma cercando anche di potenziare le loro risorse.

L'intento è quello di promuovere percorsi educativi, un sostegno pomeridiano alle attività di studio, un supporto alle attività di integrazione dei ragazzi stranieri, con la creazione di una piattaforma informatica "City blog" che ha la finalità di offrire ai giovani la possibilità di confronto e di scambio di informazioni utili alla loro crescita come individui e cittadini.

Si cercherà anche di allestire una sala specifica, quale spazio reale di confronto, per parlare e sensibilizzare anche gli adulti su tematiche specifiche giovanili.

I soci potrebbero partecipare fattivamente come relatori su tematiche ad hoc, ovvero rendersi partecipi nel sostegno pomeridiano alle attività di studio, collaborando altresì all'allestimento dello spazio reale e virtuale di confronto.

 

8) Restauro della tela sull'altare maggiore della Chiesa di San Giuseppe

La chiesa parrocchiale di San Giuseppe di San Severino Marche è stata interessata nell'anno 2009 da un incendio.

La parrocchia tramite una collaborazione pubblico privato, sta cercando di reperire fondi per il restauro degli arredi e dell'edificio, al fine di riaprire il prima possibile la chiesa al culto dei fedeli.

il club, sulla scia di interventi effettuati negli anni precedenti, si può far carico di restaurare la tela maggiore dell'altare maggiore e una piccola teletta che sovrasta altro l'altare.

Il tutto naturalmente d'intesa con gli entri predisposti al controllo.

 

9) Pubblicazione guida itinerario affreschi mariani

La manifestazione "Salvalarte" 2007 ha avuto notevole successo grazie anche al patrocinio del Rotary di Tolentino - San Severino ed alla partecipazione di un nutrito gruppo di rotariani.

Per dare seguito a questa bella iniziativa e stimolare la creazione di un giro turistico consolidato nell'entroterra nord del comune settempedano, il club contribuirà alla pubblicazione di una guida all'itinerario degli affreschi Mariani.

 

10) "Mamme a scuola"

Il club anche quest'anno sostiene il progetto Mamme a scuola, ormai avviato da diversi anni grazie soprattutto al contributo della insegnante Daniela Rigobello, coniuge di un nostro socio.

L'intento è quello di dare vita ad un vero e proprio corso di alfabetizzazione linguistica rivolta alle madri degli alunni stranieri residenti nel nostro territorio.

Si vuole in sostanza cercare di veicolare una migliore formazione linguistica alle donne immigrate, le finalità sono molteplici: migliorare i rapporti personali, combattere l'isolamento sociale, dare loro strumenti per aiutare i figli nel percorso scolastico.

È un metodo innovativo per creare legami di amicizia, di condivisione nonché per far conoscere la cultura italiana.

 

 

Il Presidente

Alessia Pupo

 

Commissione per la Fondazione Rotary

LA commissione della Fondazione Rotary ha come scopo quello di individuare, promuovere e realizzare iniziative e progetti per la raccolta di fondi per la Rotary Foundation. Tale raccolta si avvarrà di contributi finanziari o del ricavato di alcuni progetti.

Tale raccolta, in un anno di crisi economica come quello che stiamo vivendo, non si prevede possa essere di facile realizzazione, e tantomeno pe rimporti importanti.

Fra i vari progetti la cui finalità è quella di reperire fondi, i componenti della Commissione sono impegnati nella organizzazione sia di rappresentazioni teatrali in dialetto, sia nella organizzazione di manifestazioni sportive alle quali parteciperanno personaggi di spicco a livello nazionale che possano fare da richiamo per avere un pubblico pagante numeroso.

È allo studio la possibilità di coinvolgimento di persone 50/60 enni (che sono quelle paganti) tramite serata in un teatro / cinema dove possano essere ascoltate canzoni degli anni 60/70 da gruppi dell'epoca.

Si dovrà pensare ad una sovvenzione per la Polio Plus, anche per rispondere alla sfida per l'eradicazione completa della polio nel mondo lanciata dalla Fondazione Bill e Melinda Gates che hanno stanziato 350 milioni di dollari, ai quali la R.F. deve rispondere con 200 milioni di dollari.

La consegna di alcuni "Paul Harris" servirà per donare un ulteriore contributo alla R.F.

È anche auspicabile che i contributi richiesti dal distretto vengano diminuiti, in modo tale da poter riversare nel territorio dei fondi a favore delle persone (sempre in numero maggiore) che hanno dei seri problemi economici.

 

 

Il Presidente

Domenico Ceci

 

Commissione per l’Amministrazione del Club

 

Prima di illustrare la mia relazione, vorrei ricordare che il mio lavoro verrà svolto per quanto mi sarà possibile nell'etica più assoluta, necessaria in un club di amici. Credo che in questo senso serva ricordare la distinzione etica che faceva Luigi Einaudi, tra l'imprenditore che ha un progetto e lo speculatore cui interessa solo il profitto.

Questo vale nella condotta di vita lavorativa do ognuno di noi, ma a mio avviso deve valere ancora di più nella vita sociale, particolarmente nel nostro club ed a maggior ragione in chi è chiamato ad avere responsabilità.

L'ano rotariano 2012-2013 che ci accingiamo a trascorrere prevede come consuetudine del nostro club una serie di iniziative di spessore, tali iniziative saranno supportate da una pre analisi attenta ed analitica di quelli che potrebbero essere i costi di realizzo.

L'obiettivo è sempre lo stesso tradurre in pratica il maggior numero di progetti inseriti nel nostro programma con il minor dispendio di energie economiche possibili.

Il metodo che ci ha sempre contraddistinto è quello di prestare attenzione ai costi di gestione per concentrare il massimo delle nostre risorse sugli eventi da realizzare, senza trascurare le iniziative e i progetti del nostro Distretto 2090 del Rotary e della sua Fondazione.

Nel nostro club questa Commissione ha anche la responsabilità collegata all'informazione tramite un sito web che dovrà essere aggiornato mensilmente e un profilo "Face book" che servirà per la divulgazione dei nostri progetti e quant'altro.

Questo compito sarà svolto grazie all'aiuto dei soci più esperti in informatica che con il loro impegno porteranno avanti tale lavoro.

Importante sarà la collaborazione con Rotaract dando fiducia alla nuove generazioni e cercare, per quanto possibile, una via solutiva per il mantenimento e sviluppo dell'effettivo e l'impegno per reperire nuovi soci giovani con qualità morali e intellettuali deve essere un impegno di tutti noi.

Naturalmente la Commissione svolgerà i suoi obblighi amministrativi in collaborazione con il Prefetto ed il Segretario.

 

Che sia per me l'inizio del fare e non solo del dire.

Grazie

 

 

Il Presidente

Giuliana Salvucci

 

Commissione Past –Presidents

Voglio prima di tutto ringraziare il futuro presidente del Rotary club di Tolentino, Dottor Giuseppe Moretti, per avermi coinvolto nel suo mandato nell'anno 2012-2013 come responsabile della commissione dei past presidents.

Se mi è concesso dirlo, fino ad oggi questa commissione non ha espresso molto in controtendenza a quanto avrebbe potuto esprimere essendo formata da tutti i presidenti che si sono succeduti alla guida del club e che hanno caratterizzato la vita associativa con le loro proposte, con la loro creatività, con il desiderio di imporre al territorio la cultura solidale nel Rotary.

È una commissione ricca di carismi che dovrebbe mettersi al servizio dell'attuale presidente, per garantire una continuità di intervento, per ricordare lo sviluppo del club, in tutto il suo percorso.

La commissione dei past presidents rappresenta la storia del club.

Ogni suo componente deve onorare il suo ruolo all'interno della commissione non facendole mai mancare proposte, presenza, entusiasmo.

Sarà un impegno continuo di tutti al servizio del Presidente per ridare forza a questa commissione e per farle assumere quella dignità e quella importanza che ogni commissione dovrebbe avere al fine di rendere il Rotary forte e capace di esprimere la sua cultura al servizio del territorio di appartenenza.

 

 

Franco Belluigi

 

Commissione Pubbliche Relazioni e Comunicatore

Il Rotary di Tolentino ha iniziato da tre anni a questa parte a focalizzare una grande attenzione sulle relazioni pubbliche di vitale importanza per la crescita e il servizio del club. C'è la consapevolezza dei numerosi vantaggi che comporta il pubblicizzare una grande organizzazione, quale è il Rotary. È importante far conoscere al pubblico al meglio gli sforzi umanitari dei rotariani nel mondo intero. Ed il lavoro di informazione e comunicazione svolto in merito durante negli ultimi tre anni ha dato i propri frutti. E quest'anno si cercherà di dare ancora un maggiore impulso alla comunicazione interna ed esterna.

La promozione del Rotary realizza tre importanti obiettivi:

  • aumenta i sostegni a favore dei progetti del club;
  • attira potenziali soci;
  • incoraggia i rotariani e non ad intensificare il servizio.

Ecco, allora, che il Rotary deve essere visibilmente riconoscibile a tutta la società. E molto è stato fatto in questi ultimi tre anni con tanti servizi trasmessi in tv, Rai e private, sulla carta stampata, radio e web.

Il Rotary di Tolentino nel corso degli ultimi tre anni e nei precedenti ha maturato un ottimo radicamento nella comunità locale ottenendo una puntuale visibilità sui media presenti grazie alla presenza di professionalità del settore che hanno contribuito alla diffusione delle nostre attività. È su questa strada che la Commissione intende continuare a muoversi rafforzando i legami con i media e istituzioni (radio, tv, web, carta stampata) presenti promuovendo iniziative di alto livello. Un esempio può essere la convenzione che stiamo predisponendo con tv e radio locali per promuovere al meglio le nostre iniziative, conviviali e grandi eventi.

E sullo stesso filone siamo riusciti, da tre anni a questa parte, ad avere uno spazio sui giornali locali, che arrivano ai capifamiglia di Tolentino, per le nostre news.

Il nostro intento è quello anche di sfruttare tutte le possibilità offerte dalla struttura del Rotary: stampa rotariana con le riviste, sito internet del Rotary e Distrettuale, campagne pubblicitarie già predisposte, facebook ed altro.

Dobbiamo essere attivi nel promuovere il Rotary e la sua missione. Nel 1905, il fondatore Paul Harris ha condiviso la sua visione del Rotary con tre uomini. Oggi, grazie alle moderne tecnologie della comunicazione possiamo condividere questa visione con milioni di persone, con tutto il mondo. Insieme dobbiamo farlo, vedendo l'emblema con la ruota dentata la gente dovrebbe immediatamente riconoscerlo come il simbolo del servizio umanitario, dell'amicizia e della speranza.

La commisisone si dovrà occupare, come ha fatto in questi tre ultimi anni, anche della comunicazione interna tra soci, e come strumento principale utilizzerà il bollettino del club, dove mensilmente vengono riportate tutte le iniziative effettuate per informare i soci e quindi creare un coinvolgimento attivo. Ma il bollettino del Rotary di Tolentino è un giornale poiché, approfittando delle professionalità a disposizione del nostro club, a dirigerlo è una giornalista, quindi il bollettino è una rivista a tutti gli effetti, che può essere distribuito anche all'esterno. Il bollettino viene stampato su carta e pubblicato nel nostro sito internet www.rotarytolentino.org dove tra l'altro vengono riportati tutti gli articoli. Vorremmo, inoltre, creare un giornale on line a tutti gli effetti, con tanto di direttore responsabile, inserendo nel sito servizi video e interviste effettuate da esperti del settore.

Oltre al sito che dovremmo rinnovare, il Rotary di Tolentino ha aperto una finestra su facebook per una maggiore comunicazione, in armonia con il Distretto che si sta muovendo nello stesso senso.

Al contempo vorremmo pubblicizzare il Rotary attraverso l'affissione di manifesti nella città e pubblicando libri. Nel 2010 è stato presentato un opuscolo "Tolentino e Napoleone" distribuito poi ai ristoratori, mentre nel 2011 una pubblicazione sui restauri del Rotary di Tolentino in occasione del ventennale del club ed un terzo volume, "Tirotary", che verrà presentato a breve. È in cantiere la pubblicazione di altri libri.

 

 

Carla Passacantando

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito